Porta a porta, lobby dei rifiuti e finanza pubblica

Come ci ricordano i Modena City Ramblers, ‘pensare globale e agire locale non è uno slogan ma una sfida vitale’ [ http://www.youtube.com/watch?v=bs8kvFP_cnk  ], intervengo brevemente sull’avvio della raccolta porta a porta nel Comune di Treviso mediante l’affidamento di questo servizio a Contarina, che già da anni gestisce la raccolta rifiuti in gran parte della Provincia con esiti assolutamente positivi e in un gran numero di realtà amministrate dal centro destra.

Voglio ricordare che non si parla solo di rispetto per l’ambiente, decoro urbano ed economie di volume con i comuni limitrofi, ma di una battaglia che coinvolge interessi e scelte di politica generale ben più rilevanti a partire dall’allocazione della raccolta del risparmio postale.

In questo senso Vi invito a leggere questo intervento di Marco Bersani

http://ilmanifesto.it/cdp-al-servizio-delle-lobby-dei-rifiuti/

 Quindi l’opposizione a questa sfida sta indirettamente facendo un enorme favore a ecomafie, oligarchi e lobby degli inceneritori. Un conto è segnalare singoli problemi, un conto e aizzare un movimento di opinione volto a delegittimare una importante conquista che finalmente tocca anche il nostro capoluogo. Invito, peraltro, a passare accanto ai cassonetti del centro città fra le 8,00 e le 9,00 della mattina per avere un’idea di quale sia il decoro urbano che ad oggi si può riscontrare.

Vi invito tra l’altro a leggervi questo bel reportage sulla situazione in Calabria, dove peraltro si afferma che gli unici comuni parzialmente a riparo dall’emergenza sono quelli che hanno avviato un sistema di raccolta ‘porta a porta’, tra questi compare Polistena, governato dai Comunisti Italiani. Giusto per mettere qualche puntino sulle ‘i’ che gli articolisti tralasciano.

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2014/02/21/news/calabria_emergenza_rifiuti-79256399/

 Ad oggi l’iniziativa politica più avanzata, a quanto mi risulta, per il recupero di un qualificato intervento pubblico in economia è la campagna ‘Per una nuova finanza pubblica’ che mira a un uso del risparmio postale per fini sociali e per un altro modello di sviluppo, cosa che nei fatti ad oggi non avviene. A mio parere è un embrione di quello che dovrebbe essere un più vasto movimento di cittadinanza mirante a un intervento pubblico nel mercato finalizzato alla promozione di un modo diverso di fare economia e impresa. Chininodistato sarà dunque al fianco di questa battaglia e vi invita a seguirla attraverso i social e il sito di seguito riportato nonchè a prendere parte alle iniziative che verranno messe in opera.

www.perunanuovafinanzapubblica.it

In “La posta in gioco” potete trovare una breve sintesi dell’utilizzo di quel danaro.

http://www.youtube.com/watch?v=sT3fInwZcIc

 

Alberto Leoncini

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...