La moda di Stato…

http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2013/12/09/news/il_fondo_strategico_e_la_moda_di_stato-73085468/
Perché nella Seconda Repubblica dovremmo avere una ‘moda di Stato’, così come nella Prima esisteva il ‘panettone di Stato’? L’articolo di Giannini che trovate al link appena riportato si conclude con questa domanda. Lo lessi tempo fa, e, ovviamente, la risposta banale che mi venne da dare al quesito è ‘perché le entrate di natura commutativa (cioè derivanti dallo scambio di beni e servizi sul mercato) sono una delle strade da battere per contrastare la crisi della fiscalità’. Non ci detti troppo peso, ma dopo aver visto la puntata di PresaDiretta che trovate al link in calce, le risposte sono molte di più e molto più articolate. Anzitutto perché credo che sia molto più utile di firmare protocolli e trattati-carta-straccia contro il lavoro minorile sviluppare, anzitutto a casa propria, dei circuiti economici virtuosi e rispettosi di lavoro e ambiente. Poi perché, come viene detto, stiamo diventando ‘i cinesi del lusso’, quindi un intervento pubblico sarebbe senz’altro auspicabile per correggere la rotta. E perché ormai siamo una colonia e, forse, ci sarebbe bisogno di prendere qualche provvedimento.
Alberto Leoncini

Al minuto 58,00 lo spezzone sul deserto lasciato da Benetton a Treviso

Made in Italy – Presa diretta del 17/03/2014.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...