L’ordine nuovo

Siamo all’inizio di un nuovo anno, quindi pur nella consapevolezza delle difficoltà del momento e delle tante incognite che popolano l’oggi, occorre guardare anche con un moto speranza al futuro.

Non so se il 2017 sarà l’anno della capitolazione del regime euroatlantico, certo è che ‘l’ordine nuovo’, per dirla con Gramsci, non è ancora sorto e in questi momenti di passaggio occorre arrivare preparati e attrezzati a ogni evenienza, perché è dalla gestione della fase di transizione che si possono governare i fenomeni nel lungo periodo.Tutte cose dette da Indipendenza già due anni fa e che vi invito a riprendere.

Certo, magari Gramsci per i ben noti e condivisibili motivi non sarebbe contento di essere citato a Capodanno, tuttavia la speranza con la quale inizio quest’anno è che mi sono convinto di una cosa: eliminato questo tappo, il succitato regime e la relativa egemonia culturale, si apriranno praterie immense per l’impresa pubblica, ma non un ritorno al passato, quanto qualcosa di inedito rispetto a ciò che abbiamo oggi: nonostante la rimozione culturale, gli sberleffi, la decostruzione; sotto la cenere l’impresa pubblica continua ad affermare la propria esistenza.

Come sapete, penso che il mondo stia cambiando, non sono ottimista ma credo che i semi della trasformazione siano stati piantati: vi cito quattro esempi.

Il primo è particolarmente caro a noi di chininodistato perché riguarda la cannabis di Stato prodotta a Firenze nello stesso stabilimento del Chinino. Una storia che continua e che non si interrompe.

Il secondo è, in continuità con la nostra prospettiva municipalista, cronaca trevigiana riguarda le sinergie fra ATS (la società del servizio idrico trevigiana) e Contarina (la società incaricata di trattamento e smaltimento di rifiuti solidi urbani)  , a tal proposito particolarmente importante è un passaggio dell’econotiziario n.12, oggi non disponibile in rete ma che potrete credo a breve scaricare a questo link  (pag.5).

contarina-ats

Il terzo, da la Repubblica di ieri è questo articolo: invitandovi a leggerlo per intero, vi riporto il solo incipit: “Si potrebbe definire la rivincita dello Stato padrone”

da-enel-a-fincantieri-lo-shopping-di-stato-si-impone-allestero

risposta mia: e non avete ancora visto niente! D’altra parte siamo nel centenario della rivoluzione russa, quindi qualche spettro che si aggira lo dovete pur mettere in conto…

Il quarto riguarda Acque Vicentine e la scelta di operare con Banca Etica. Un fatto interessante, perché l’impresa pubblica del XXI secolo non potrà prescindere dalle forme di mutualità e auto organizzazione affermatesi nel frattempo.

 

Siamo nei giorni della crisi Monte Paschi Siena, quel che dovevo dire l’ho sostanzialmente detto  , il dato di fatto è che la nuova stagione dovrà essere qualcosa di molto diverso dall’operazione MPS, eppure anche in questo caso dovrà essere compiuta una battaglia perché quella banca torni a essere lo zoccolo duro delle nuove BIN. Come già ci siamo detti c’è molto da fare, ed è con questo spirito che condivido con voi i ‘buoni propositi’ per il 2017 di Mimmo Porcaro , un sentiero sicuramente sul quale riflettere per prepararsi e strutturarsi alle grandi e complesse sfide che, comunque sia, dovremo affrontare in quest’anno agli esordi.

Per concludere un augurio all’inizio del nuovo anno: che quello appena trascorso sia l’ultimo Natale senza i panettoni di Stato. Una battuta, ma neanche troppo.

Alberto Leoncini

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...